La TV di cartone

Come preannunciato abbiamo messo in gioco la nostra creatività e abbiamo ricostruito le sequenze* della storia “Un seme verde” e la abbiamo ascoltata guardando le immagini nella nostra tv di cartone. Ecco alcune immagini.

*Le sequenze della storia

  1. All’inizio ero solo un seme, un piccolissimo seme verde caduto da un albero, portato dal vento. Aspettavo di crescere per diventare grande.
  2. Sistemato e pronto a mettere radici, non ho visto arrivare quel maledetto uccello. Il passero mi ha scelto all’improvviso, voleva spezzare il seme, prendere un verme o una formica, e ha scelto me, e ha scelto me.
  3. Preso e ingoiato, è nella sua pancia che mi sono ritrovato. Alto, molto alto nel cielo ho viaggiato. Ma non ho avuto il tempo di fare il giro del mondo prima di essere seminato.
  4. Molto presto sono stato lasciato al vento in un piccolo pacchetto bianco.
  5. Sono atterrato tra i funghi, ai piedi di grandi alberi di cui non conoscevo il nome. Alcuni si sono presentati e mi hanno fatto tante domande. Mi hanno accolto.
  6. Un po’ di sole, un po’ di pioggia e sono cresciuto. Questa foresta mi ha dato tanto amore per crescere tutti i giorni. Per diventare un albero bisogna spesso cambiare nome, sono cresciuto come stelo, germoglio…
  7. Le mie giovani foglie erano belle, fresche, tenere, dolci, tanto che una lumaca salì su di me per cibarsi.
  8. Non sapeva, povera bestia, che anche lei poteva essere cibo per altri. Non fece in tempo a finire il suo viaggio, che un orso la mangiò.
  9. Sono passati anni, momenti difficili, come il giorno in cui ci fu una tempesta. Giovane albero, ero terrorizzato e non sapevo come piegarmi. La grande quercia mi ha protetto e rassicurato in questa tormenta, e mentre mi trovavo i questo vento, ho sentito un rumore.
  10. Era uno dei nostri, il vecchio frassino che aveva resistito agli insetti, al passare del tempo, era caduto per il vento.
  11. Ha continuato a nutrire dolcemente la terra e a far crescere nuova vita.
  12. Il tempo è passato, la foresta è cambiata, alcuni sono partiti, altri arrivati. La grande quercia, diventata vecchia, si appoggia sui miei rami. Ama raccontarmi la sua storia e io amo ascoltarla.
  13. Oggi sono grande, è la fine della primavera.
  14. Ho tante cose da imparare e da fare, da imparare e da condividere. Germogli, fiori, frutti ed ecco…
  15. All’inizio non ero che un piccolo seme verde… e anche tu.

Dal libro D’un petite graine verte di Mathias Friman


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.