Tiglio: origine e caratteristiche

Tiglio 

Nome comune: Tilia Vulgaris 

Origine: Europa, America e Asia 

Famiglia: TiIliacee 

Longevità: Circa 250 anni 

Altezza: Può superare i 30 metri 

Corteccia: Presenta un colore grigio scuro 

Foglie: Sono cuoriforme e presentano un margine leggermente seghettato 

Fiori: Presentano un calice con 5 sepali, corolla con 5 petali e hanno un colore giallognolo 

Legno: Bianco e leggero, si presta a lavori di intarsio, scultura, parti di strumenti musicali (corpo di chitarre) e per la realizzazione di oggetti vari. 

Il tiglio cresce sotto i 1000 metri, il suo uso è assai diffuso come albero ornamentale per viali, parchi e giardini. Viene usato anche come pianta officinale in erboristeria e cosmetica. Le parti officinali sono i fiori, la corteccia e il carbone vegetale ottenuto dal legno. Il tiglio fiorisce tra maggio, giugno e luglio e non ama i terreni troppo umidi o troppo asciutti. Dai fiori si ottiene un ottimo miele, tisane e infusi. 

Curiosità: A Summonte, piccolo comune della provincia di Avellino, c’è un maestoso tiglio che per la sua longevità è considerato il simbolo del paese irpino. 34 metri di altezza, 8 metri di circonferenza e circa 2 secoli e mezzo di età è inserito tra gli alberi monumento di Italia. 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.