Progressi nell’orto. Nell’azienda agricola di Viviano.

Martedì 27 marzo siamo andati nell’orto di Viviano per seminare patate e zucchine, che poi pianteremo nei nostri orti. Per arrivarci abbiamo fatto una lunga camminata, lungo la strada asfaltata e attraverso i campi. Abbiamo superato anche dei greppi. Dorothèe,  Julien, Viviano e la sua aiutante ci hanno salutato e poi ci hanno portato in una serra. Abbiamo messo il terriccio nei vasetti, poi ci abbiamo messo i semi di zucchina, con la punta rivolta verso l’alto. Dopo sono stati annaffiati. Ad un certo punto Viviano ci ha portato una cassetta piena di patate che avevano i germogli. Le ha tagliate a pezzi, facendo in modo che su ognuno ci fosse un germoglio. Ci ha detto che se piantassimo una patata intera crescerebbero troppe patate piccole. I pezzi sono stati passati nella cenere, per essere disinfettati, e poi messi nei vasetti con il terriccio. Ognuno di noi ne ha preparato uno. Alcuni di noi hanno piantato la menta, che sarà pronta  tra due mesi; a giugno saranno pronte le patate. Dopo aver lavorato ci siamo riposati un po’ e abbiamo intrapreso il viaggio di ritorno, sotto un bellissimo sole di primavera. Il ritorno ci è sembrato più veloce dell’andata. E’ stata un’avventura straordinaria!

           

   

  

  

   

    

   

 

 


6 risposte a "Progressi nell’orto. Nell’azienda agricola di Viviano."

  1. Come dei produttori agricoli abbiamo preparato le patate da piantare nel nostro orto, saranno buonissime ….io le mangerei fritte e voi???????

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.